mercoledì 5 ottobre 2011

Patate al forno - roasted potatoes

Una ricetta semplice, non velocissima, che mi ha insegnato la nonna ma che non viene mai buona come quando la prepara lei.
Patate gialle al forno con sapori.


Ci servono: 

Patate gialle
Olio evo
2 spicchi di aglio
Sapori

Ho usato 3 grosse patate gialle.



Le ho pelate e tagliati a cubi irregolari, cercando di mantenere la stessa misura. Le ho messe in una scodella con acqua e sale per 10 minuti, così da eliminare l'amido. Nel frattempo ho preriscaldato il forno a 180º.


In una pirofila ho messo dell'olio, poi le patate e poi un filo d'olio ancora, mescolando il tutto usando le mani. Ho aggiunto due spicchi d'aglio e insaporito con un misto di erbette.


Ho infornato e lasciato cuocere per 40 minuti, mescolando saltuariamente. Le patate si salano quando cotte. Lo dice la nonna.

Lens: Hornbecker
Film: Cano Cafenol


English version:

Here's a recipe taught by my grandma, that is never so good as hers.

3 yellow potatoes
Oil
2 cloves garlic
Herbs

Peel and cut into irregular cubes the potatoes. Let them rest for 10 minutes in a bowl with water and salt, to eliminate starch.
Preheat the oven at 350ºF.
Oil an oven dish, put the potatoes in and pour a little bit of oil. Mix together using hands. Add 2 clovers of garlic and flavor with herbs.
Let cook for 40 minutes, stirring when necessary.
Don't salt them while they're cooking.
Enjoy!




6 commenti:

  1. Dalle foto sembrano buonissime. Ciao

    RispondiElimina
  2. L'aspetto sembra ottimo! ;) Anche a me non vengono mai come quelle che fa mia mamma, sarà una congiura!

    RispondiElimina
  3. ma sai che le patate al forno non mi sono mai riuscite bene? solo quelle surgelate, se seguo scrupolosamente le istruzioni....proverò le tue dritte! baci

    RispondiElimina
  4. mi unisco ad Elena: a me restane sempre durette, al punto che opto sempre per la padella. Ritentare? ;) bacione

    RispondiElimina
  5. ah le ricette della nonna! :)

    RispondiElimina

Ciao!
Voglio sentire che ne pensi!
I tuoi commenti alimentano il mio blog.

Grazie per la visita,
spero di rivederti presto.

Alessandra